Storie alfabetiche (racconti dalla A alla Z)

Aveva Bevuto. Come Doveva Essere Fragile! Già. Ha Incontrato La Morte Nell’Ora Più Quieta. Ritorna Socrate! Trova Una Via Zigzagando.

Amo Bruno Con Devozione E Furore. Gli Ho Insegnato Languidi Movenze Notture. Ora, Per Questa Ridente Strada, Torniamo Uniti Verso Zagabria.

Aveva Baffi Color Dattero E Fisico Gagliardo. Ho Impiegato Le Mie Notti, Orfana, Per Quietare Ricordi, Sognando Te, Unico Vero Zar.

Allora Barbara Cantava, Dolce Eterea Figura Gioiosa.  Ha invocato La Morte.  Niente Ormai Poteva Quietarmi. Rimasi. Soffiava Timido Un Vaporoso Zefiro.

Aiuto! Bianca Chiamò Disperata. Era Forse Giulia? Ho Intuito:  La Malvagità Nasce Ove Persiste Quel Rancore Sordo Tra Uggiolosi Versi Zuccherini.

2 pensieri su “Storie alfabetiche (racconti dalla A alla Z)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...